Archive for January, 2008

h1

La disfatta

January 16, 2008

Tutti i coinvolti nell’affaire Sapienza/Papa ne escono con le ossa rotte.

Ne esce con le ossa rotte il Rettore, che ha invitato nel tempio del dubbio il paladino della certezza, che ha ripettamente affermato il primato della Fede sulla Scienza e che quindi non si capisce bene che tipo di messaggio potesse dare in questa occasione.

Ne esce con le ossa rotte il Papa, che fa il bimbo viziato e annulla un discorso in pubblico per motivi di sicurezza (inventati, peraltro).

Ne esce con le ossa rotte l’Università, luogo di discussione, di apertura e  di dialogo, mortificato dalla chiusura e dal rifiuto.

Ne esce con le ossa rotte il corpo docente (vedi Università).

Ne escono con le ossa rotte gli studenti, che ci hanno fatto la solita figura che i media fanno fare ai giovani, a dire il vero senza troppo sforzo, i bambaccioni.

Ne escono con le ossa rotte i politici, che si sono in massa schierati con il piccolo, perseguitato pontefice, che a questo punto può schierare il suo apparato mediatico per continuare a menarcelo con persecuzioni, laicismo e cazzate varie.

Ne esce con le ossa rotte il pensiero laico, spazzato via da questa deriva oscurantista del paese, che non riesce ad affrontare con unità, ma soprattutto rispettando i propri principi, che viola in maniera poco strategica, per debolezza, mollezza,  dando il destro alla continua offensiva dei media super schierati.

Ne esce con le ossa rotte il paese, che a questo punto subirà ancora di più continue notizie sulla moratoria dell’aborto (non ho parole, se ne parla OGNI giorno su tutti i telegiornali, ogni giorno!), sulla scuola privata, sulle varie persecuzioni ai cristiani etc etc etc etc etc (nel frattempo non ci parla dell’infrazione UE per l’ICI che la Chiesa non paga per attività commerciali).

Ne esco con le ossa rotte io, che leggo a sera che il ministro della giustizia e consorte si sentono perseguitati in quanto cattolici e si paragonano al Papa, accomunati da un destino glorioso di persecuzione e, immagino, martirio….

Advertisements