Archive for March, 2008

h1

Welcome to the real World

March 16, 2008

Olimpiadi Pechino

Stasera viaggio un po’ nella rete, e la destinazione è obbligata.

Leggo di un posto dove è stato un tipo che si chiama Harry Wu. Scopro cosa è un laogai, che ci sono dentro da 4 a 6 milioni di persone, e che ci vengono fatte sterilizzazioni forzate, aborti all’ottavo mese, fucilazioni di massa, traffico di organi gestito dallo Stato.

Leggo di ricchi e poveri, di gente che ferma i carri armati con il corpo e di altri che gli sparano, di città e campagne, di ateismo e animismo.
Leggo che si nega l’esistenza di malattie, infezioni, crimine, che si uccidono 3500 prigionieri all’anno per reati comuni.

Leggo anche che ogni anno gli incidenti minerari provocano 6.000 morti, ma stime indipendenti avanzano la cifra di 20.000.

Leggo che esiste un paese senza esercito occupato militarmente da 50 anni, liberato dal medioevo ma completamente invaso e snaturato della sua cultura.

Benvenuti in Cina, il nuovo mondo.

Advertisements
h1

Complimenti!

March 16, 2008

 

Bandiera del Tibet

Complimenti, a chi ha tolto la Cina dalla lista dei paesi che violano i diritti umani, giusto qualche giorno fa.

Complimenti, a chi ha consentito l’organizzazione delle Olimpiadi a Pechino, senza insistere troppo su certi temi scomodi.

Complimenti (veri),  a chi ha cercato per 49 anni di tenere calmo un popolo oppresso e di trattare con i sordi, ricevendo uno dei pochi premi Nobel per la pace davvero meritati.

Complimenti a chi ora parla a vanvera, quando a novembre non ha avuto il tempo e la voglia di ricevere il Dalai Lama come si conviene.

Complimenti a chi non parla, e comunque a novembre non ha avuto tempo, anche se si tratta, diciamo così, di un collega.

Complimenti a noi, che tra qualche giorno non ce ne frega più un cazzo, che so, come per la Birmania.